ABC – Un campionato al ribasso

 

allegri

Il 3-1 inflitto alla Fiorentina dimostra che la Juventus è tornata. Nelle sei vittorie consecutive inanellate dai bianconeri si fa fatica a riconoscere i segni di una una superiorità tecnico-tattica sull’avversario di turno. Ma questo è un campionato di basso livello, in cui il Milan e la Roma sono in crisi di gioco e di risultati e stanno per liquidare i rispettivi allenatori; la Lazio occupa la parte destra della classifica, esattamente come le genovesi, passate dal sogno europeo della passata stagione all’incubo della zona retrocessione. e la capolista è lì perché ha puntato sulla prudenza. Anche il Napoli, che pure ha espresso finora il miglior gioco della Serie A e che ha sconfitto tutte le dirette concorrenti, è inciampato sul campo del Bologna, esattamente come non si conviene a chi abbia ambizioni da primato. Per non dire della Viola che a Torino ha palesato una certa vulnerabilità, quando invece avrebbe potuto dimostrare di poter risiedere con merito e stabilmente ai piani alti della classifica. Della partenza a rilento degli uomini di Allegri si possono dare diverse interpretazioni. Certamente avrà influito la programmazione della preparazione atletica, orientata sul lungo periodo, sia in vista dell’Europeo (la juve è zeppa di nazionali) sia per provare ad arrivare in fondo in Champions League, senza dover pagare dazio di fiato e di game a fine stagione. E’ anche vero, però, che le fatiche di inizio campionato trovano spiegazione anche con i cambiamenti in rosa, soprattutto in attacco. Allegri ha dato spazio a Morata, che ha deluso, lasciando che Mandzukic e Dybala si integrassero con calma nel gruppo e nei suoi stessi schemi. Per non dire che la partenza di Pirlo e Vidal ha inevitabilmente influito sugli equilibri del centrocampo e quindi sulla fluidità della manovra. Se la Roma non trova nuovi stimoli nell’avvicendamento in panchina (che a questo punto è inevitabile), sarà corsa a tre. E sarà un gioco al ribasso: chi meno sbaglia, vince.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...